IL GRAFENE

Il Grafene

BeDimensional produce grafene e altri cristalli bidimensionali su scala industriale, mantenendo un alto standard qualitativo del prodotto che ad oggi risulta lo stato dell’arte a livello mondiale. Ciò che ci differenzia da tutte le aziende competitor è il brevetto internazionale di esfoliazione dei cristalli di partenza che ci permette di produrre grafene di alta qualità e composto da soli 3-5 strati di media.
Il grafene è indiscutibilmente il cristallo bidimensionale più famoso ed è chiamato il «materiale delle meraviglie» per le sue caratteristiche intrinseche.
Si produce partendo dalla grafite ed è costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio, disposti in un reticolo esagonale. E’ il materiale più sottile che esista in natura avendo lo spessore di un solo atomo.

Caratteristiche principali del grafene:

resistenza-meccanica

Resistenza meccanica: circa 200 volte superiore a quella dell’acciaio

  • Modulo di Young = 1 Tpa
  • Resistenza alla trazione = 80 Gpa

conducibilita-elettrica

Conducibilità elettrica: 60% superiore all’alluminio e al rame, può sostenere un milione di volte la densità di corrente del rame

  • Resistività bulk = 10-6 Ωcm-1
conducibilita-termica

Conducibilità termica: 5 volte quella del rame, maggiore rispetto al diamante

  • Conducibilità termica = 5000 W/mK

altissima-area-superficiale

Ha un’altissima area superficiale ed è una barriera pressoché impermeabile alla stragrande maggioranza degli elementi chimici

assorbe

Un singolo strato monoatomico assorbe il 2.3% della radiazione visibile

Il grafene per esprimere al meglio le proprie straordinarie proprietà deve essere costituito da pochi strati atomici. Quando gli strati atomici sono in numero inferiore a 8, le proprietà di conduzione termica, conduzione elettrica, resistenza meccanica, effetto barriera sono migliori di qualsiasi altro materiale esistente in natura e possono essere sfruttate per migliorare e/o innovare le performance di materiali e prodotti esistenti. Questa possibilità si va progressivamente a perdere all’aumentare del numero di piani atomici che compongono i fiocchi di grafene prodotti.
E’ importante sottolineare che, oltre al numero di piani atomici che compongono il grafene, il rapporto d’aspetto (cioè il rapporto tra le dimensioni laterali e lo spessore dei vari fiocchi di grafene) è uno dei parametri principali da tenere in considerazione quando si parla delle differenze tra nano-piastrine di grafene (Graphene Nano-Platelets – GNP) e grafene, poiché influenza significativamente le performance meccaniche, termiche ed elettroniche. Questa è una delle motivazione per le quali ci differenziamo dagli altri produttori di materiali a base grafite: un rapporto d’aspetto vincente rispetto agli altri, ci permette di utilizzare minori percentuali in termini di peso per ottenere migliori performance.

news-nature-the-war-on-fake-graphene